Testing Treatments, ovvero: Dove sono le prove?

Come si può sapere se una cura è migliore di un’altra o se le prove dei rischi e dei benefici di un trattamento sono attendibili?

La ricerca attuale si occupa di ciò che vorresti sapere? Se la risposta è no, cosa potresti fare per rendere la ricerca sui trattamenti più vicina alle tue esigenze?

Si apre con queste domande la presentazione del sito italiano di Testing Treatments interactive (TTi), rivolgendosi in particolare ai pazienti, ma anche agli operatori sanitari e a chiunque sia interessato a questi argomenti.

Il sito contiene il testo completo della seconda edizione del libro Testing Treatments – in italiano “Dove sono le prove? Una migliore ricerca per una migliore assistenza sanitaria”. Contiene anche risorse aggiuntive, che aiutano a spiegare ed illustrare i principi e i messaggi contenuti nel libro.
Il titolo di questo libro è l’essenza di un importante dibattito in sanità: l’uso dei farmaci, gli interventi chirurgici, le campagne di prevenzione e diagnosi precoci nonché l’uso dei mezzi diagnostici devono basarsi su solide prove. Purtroppo è stimato che solo una parte di quanto si fa in medicina è basata su prove certe.

Questo libro affronta i tanti aspetti di questo dibattito.
Il libro, scritto da esperti metodologi, clinici e cittadini, è stato pensato per il grande pubblico, quindi il linguaggio è il più semplice possibile, ci sono tanti esempi e tante “storie” raccontate. Il cittadino che leggerà questo libro deve comunque impegnarsi nella lettura, deve impegnarsi a capire e a partecipare in modo diverso le proprie scelte in sanità. Il libro è articolato in 13 capitoli, una prima metà del libro è più descrittiva, mentre gli ultimi capitoli sono più tecnici. Tutti i capitoli si concludono con una tabella che riassume i punti salienti: ogni tabella è stimolo per un approfondimento, un ripensamento, perché no, una azione da mettere in pratica.

Perché una versione italiana? Riprendendo quanto detto dalla prefazione italiana “… Il nostro paese, pur vantando grandi risultati scientifici, non è un paese in cui l’alfabetizzazione su scienza e su ricerca sia patrimonio comune. Affascinati dalle teorie più che dai fatti, con un livello scolastico altamente insufficiente come preparazione al mondo delle scienze, con una forte tendenza al campanilismo delle idee e una scarsa attenzione alla divulgazione della scienza, affrontiamo il mondo della ricerca in medicina in modo totalmente impreparato. Molte edizioni di percorsi di formazione per rappresentanti del mondo del volontariato che opera in campo sanitario hanno messo in luce la difficoltà esistente, per la maggior parte delle persone, di orientarsi tra queste tematiche. Questo libro rappresenta una occasione in più per fornire strumenti di conoscenza e di riflessione, utili per una partecipazione più attiva e consapevole al dibattito sulla salute e per una buona assistenza sanitaria”.
Questa Edizione Italiana nasce dalla storia di collaborazione tra lIRCCS-Istituto Mario Negri e il Centro Cochrane Italiano e consolida l’idea che i principi su cui si basa la ricerca clinica debbano essere accessibili al grande pubblico per arrivare a promuovere nei fatti una migliore assistenza sanitaria.

La traduzione è stata curata da Paola Mosconi e Roberto D’Amico in collaborazione con Marco Annoni, Sara Balduzzi, Cinzia Colombo, Giulio Formoso, Manuela Martini e Anna Roberto.

Il testo è scaricabile gratuitamente in formato pdf da questa pagina.
Chi volesse invece acquistare la versione cartacea, può trovarla nel catalogo del Pensiero Scientifico Editore.

Paola Mosconi
Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità
IRCCS-Istituto Mario Negri, Milano

Download PDF

Lascia un commento