Analisi per sottogruppi nelle sperimentazioni cliniche controllate randomizzate: studio di coorte sui protocolli degli studi e sulle rispettive pubblicazioni nelle riviste

Gli effetti delle terapie mediche possono variare in base alle caratteristiche (età, sesso, gravità della malattia, comorbidità) della popolazione trattata. Se condotte in maniera appropriata, le analisi per sottogruppo possono essere utili a formulare delle raccomandazioni cliniche, anche se, più spesso, i loro risultati sono fuorvianti e possono avere delle conseguenze negative.
Per questi motivi, è importante che i professionisti sanitari abbiano a disposizione dei criteri che permettano di quantificare la probabilità che l’effetto rilevato in uno specifico sottogruppo sia reale.
Per valutare l’effetto del caso è di fondamentale importanza la pianificazione delle analisi per sottogruppo nei protocolli sperimentali, oltre all’utilizzo di adeguate analisi statistiche.
Nell’articolo segnalato si riportano i risultati di uno studio che ha analizzato la corrispondenza fra le analisi per sottogruppi pianificate in un campione di protocolli sperimentali approvati da sei Comitati etici e quelle riportate nelle relative pubblicazioni sulle riviste.

Link: Subgroup analyses in randomised controlled trials: cohort study on trial protocols and journal publications. British Medical Journal  2014;349:g4539

Download PDF